DERGI L'INDUSTRIALE l’industriale her onbeş günde bir uzamanlaşmış makine satıcılarında bulunan yeni ve ikinci el makineleri bilginize sunar; ayrıca röportajlar, haberler, ekonomi, fuarlar ve endüstriyel konular hakkındaki gelişmeleri de burada bulabilirsiniz...

DAHA FAZLASINI BULUN»
33.BI-MU: appuntamento dal 12 al 15 ottobre 2022 a Fieramilano Rho
Novità di questa edizione: focus su 5 temi tecnologici per 5 aree espositive e concomitanza con XYLEXPO

Dal 12 al 15 ottobre 2022, a fieramilano Rho, andrà in scena 33.BI-MU, la principale e più importante manifestazione italiana dedicata all’industria costruttrice di macchine utensili a asportazione, deformazione e additive, robot, digital manufacturing e automazione, tecnologie abilitanti e subfornitura.

Promossa da UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, e organizzata da EFIM-ENTE FIERE ITALIANE MACCHINE, 33.BI-MU si tiene ad un anno esatto di distanza da EMO MILANO, la mondiale di settore che si è svolta, a ottobre 2021, riscuotendo pieno successo presso il pubblico di riferimento.

Sulla scia di questo risultato che, di fatto, ha inaugurato la nuova era post-pandemia, e in virtù del momento economico particolarmente favorevole, 33.BI-MU si prepara a raccogliere il consenso delle imprese del settore che hanno a disposizione un mercato italiano decisamente vivace e ricettivo anche grazie agli incentivi governativi che resteranno in vigore almeno per tutto il 2022.

Disponibilità ad investire in nuova tecnologia di produzione, necessità di rinnovare gli impianti, che sempre di più devono poter contare su sistemi e macchine di ultima generazione, sono le ragioni che renderanno l’appuntamento con 33.BI-MU decisamente partecipato dagli utilizzatori di tutti i principali settori di sbocco.

I visitatori troveranno una manifestazione ricca di proposte per tutte le esigenze produttive. Accanto alle macchine e ai sistemi, cuore dell’esposizione, 33.BI-MU proporrà un focus speciale su 5 temi tecnologici per 5 aree espositive a rappresentare l’intero ecosistema di settore: RobotHeart patrocinata da SIRI e dedicata al mondo della robotica; 
BI-MU Digital focalizzata su mondo dell’ITC e delle tecnologie per la connettività; BI-MU ADDITIVE, patrocinata da 
AITA-ASSOCIAZIONE ITALIANA TECNOLOGIE ADDITIVE e dedicata alle tecnologie additive; METROLOGY & TESTING centrata su sistemi, macchine di prova e misura e controllo qualità; e, infine, BI-MU LOGISTICS dedicata alla logistica per l’industria meccanica.

In aggiunta all’offerta espositiva, vi sarà BI-MUpiù, iniziativa ormai consolidata della biennale della macchina utensile, che proporrà un fitto calendario di incontri di approfondimento culturale tematico a cura degli organizzatori e degli espositori. Accanto alle presentazioni delle novità esposte in fiera, troveranno spazio incontri incentrati sui temi di maggior interesse per gli operatori del settore. Tra questi particolare rilevanza avranno la digitalizzazione e la sostenibilità, in risposta alle nuove linee dettate dalla transizione 4.0 e dall’approccio previsto dai criteri ESG, sempre più rilevanti per chi opera nel mondo dell’industria.

Grande novità di questa edizione è poi la piena concomitanza di 33.BI-MU, in scena nei padiglioni 9-11; 13-15, con Xylexpo, biennale internazionale delle tecnologie per la lavorazione del legno e dei componenti dell’industria del mobile, che occuperà i padiglioni antistanti (22-24; 14-18), creando così un unico comprensorio con totale e reciproca permeabilità di ingresso dei due eventi espositivi.

Le due manifestazioni, leader indiscusse nei rispettivi settori di riferimento, si propongono quindi come eventi distinti ma assolutamente complementari, per un unico grande appuntamento espositivo dedicato all’industria manifatturiera. I 100.000 visitatori attesi a Milano per la “settimana dedicata alla meccanica strumentale” troveranno un’offerta superlativa in fatto di contenuti, servizi, esposizione e approfondimenti tematici, molti dei quali trasversali ad entrambe le mostre, permettendo agli operatori coinvolti di ottimizzare i tempi di trasferta.
Informazioni aggiornate sul sito bimu.it.